Fare Filosofia con un tweet, Fare un sogno con l’arte
percorso di filosofia e arte per camminare leggeri nell’esistenza

Quattro chiacchiere di filosofia, a proposito delle più sottili domande esistenziali, del desiderio di scegliere bene, della fatica del vivere.
Sei artisti, sei opere, sei contesti diversi, per vedere attraverso l’immagine.

Paola Saporiti – Fare Filosofia con un tweet, Fare un sogno con l’arteAdobe_PDF_file_icon_32x32

Il testo nasce dalla collaborazione con Chiara Baj, giovane e brillante studiosa di arte.

Vuole essere, come indicato nella presentazione, il suggerimento di alcuni “percorsi di filosofia e arte per camminare leggeri nell’esistenza”.

Che cosa può rendere leggera e perciò semplice l’esistenza?

Un’esistenza semplice non è un’esperienza immediata, per forza facile.

Si raggiunge piuttosto con una mediazione, facendosi aiutare dal silenzio attivo, dalle suggestioni dell’arte, da esercizi attenti di riflessione.

Paola rilegge le relazioni che ognuno intreccia nella quotidianità, dentro l’universo degli sguardi sulle persone e dentro l’universo degli sguardi sul reale.

Chiara approfondisce i temi proposti e li rende attuali e vicini con la forza delle immagini.

Il risultato di questo lavoro è quello di invitare ciascuno di noi a soffermarsi su parole, concetti, emozioni, per inserirle dentro reti di idee, rielaborazioni approfondite e condivise.

Dove sta il senso della consulenza filosofica?

Sta proprio nell’impegno a costruire queste reti di idee, alla ricerca delle strade esistenziali più adatte.

Per questo motivo l’immagine di copertina, abilmente suggerita da Chiara Baj, propone un’opera di Paul Klee: “Strada principale e strade secondarie”.

A ciascuno la scelta di quale strada, di volta in volta, intraprendere.